Ponte Romanico

Il ponte (Pons de trabe Bonantis), che risale al XIV secolo, sorge su fondamenta romane del I secolo d.C.

Esso testimonia la funzione di crocevia commerciale svolta da Pievebovigliana e dal territorio di Fiordimonte dal medioevo fino all’intera età moderna. A Pontelatrave, infatti, confluivano tutti i tracciati che attraverso la dorsale appenninica giungevano dall’Italia meridionale attraverso Norcia e Visso, per proseguire in direzione di Camerino e delle regioni settentrionali. Nel sempre da Pontelatrave e Campi iniziava la carrozzabile, cioè una delle poche strade calessabili del territorio, progettata dal nobile romano monsignore Angelo Altieri per collegare Norcia alla Via Lauretana, attraverso la valle di Tazza e i centri di Fematre e Preci. A causa degli elevati costi di manutenzione la strada viene dismessa pochi anni dopo la sua inaugurazione.

Informazioni

Nome della tabella
Località Pievebovigliana

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Valfornace dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Privacy | Note legali