Valfornace

Il Comune di Valfornace, con una popolazione di 1.000 abitanti, è stato istituito il primo gennaio 2017 attraverso la fusione dei comuni di Pievebovigliana e Fiordimonte.
I due comuni erano già stati riuniti in un unico territorio durante il periodo napoleonico, fino al 1817.
In questo periodo la circoscrizione amministrativa comprendeva anche il centro di Sentino.
Negli anni successivi, durante la Restaurazione pontificia, quest’ultima frazione viene assegnata a Camerino, mentre Fiordimonte diventa un comune autonomo.
Nel 1827 Pievebovigliana perde anche la frazione di Villanova, assegnata a Fiordimonte, e i villaggi di Polverina e San Lorenzo in Colpolina assegnati, rispettivamente, a Camerino e Fiastra.
Un singolo comune non è certamente in grado di riassumere tutti gli aspetti paesaggistici, sociali ed artistici di un’intera nazione.
Nonostante ciò, Fiordimonte e Pievebovigliana rappresentano ugualmente una felice sintesi di tutte le peculiarità italiane, configurandosi come dei tipici centri collinari in perfetto equilibrio con le campagne che li circondano.
Nel territorio di Valfornace, le ricche testimonianze di ogni epoca storica si confrontano con la bellezza di una natura incontaminata, in un delicato scenario di rara armonia, che dà vita ad un originale spazio ambientale.
Il fascino del territorio di Valfornace, da sempre crocevia di popoli, si deve alla sua posizione mediana.
Con i suoi torrenti, i suoi laghi e le sue ampie vallate, incastonate tra colli e monti, esso offre il tipico paesaggio di media ed alta  collina che caratterizza il versante adriatico della dorsale appenninica.
Da un lato si aprono le vallate che conducono alla fertile pianura marchigiana, dall’altro, risalendo a ritroso quelle stesse valli, si può accedere ai primi pascoli montani, preludio del peculiare paesaggio dei Monti Sibillini.
Una consistente parte del suo territorio comunale è compresa all’interno dell’omonimo Parco Nazionale. Il Comune
di Pievebovigliana, nel 2006, ha ottenuto la registrazione EMAS e la Bandiera Arancione.  L’EMAS (Sistema gestione ambientale verificata) è uno strumento volontario creato dalla Comunità europea, il cui scopo è contribuire alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile, ponendo in rilievo il ruolo e le responsabilità di imprese ed enti amministrativi.
La Bandiera Arancione, invece, marchio di qualità rilasciato dal Touring Club Italiano, offre ai turisti una garanzia sulla valorizzazione del patrimonio culturale, sulla tutela dell’ambiente,
sulla cultura dell’ospitalità, sull’accesso e la fruibilità delle risorse, sulla qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici presenti nel territorio comunale.
Più recentemente, il comune di Pievebovigliana, prima della fusione con Fiordimonte, ha aderito a molte altre le associazioni tra le quali: “Symbola-Fondazione per le Qualità Italiane”, “Città
del Bio”, “LICOR-Associazione delle Città dei liquori, rosoli e spiriti d’Italia”, “Città del miele”. Ha ricevuto, inoltre, una segnalazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri per
l’adesione al “Progetto Eden Destinazioni Europee di Eccellenza” ed è membro del circuito “Comune amico del turismo itinerante”.
A Fiordimonte ha sede un’importante azienda venatoria(si tratta della più grande riserva di caccia d’Italia), che dal 2011 è gestita dalla Società agricola Valle di Fiordimonte, con un significativo flusso di visitatori, superiore alle quattromila unità ogni anno, provenienti anche dall’estero.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questa è la sezione del sito istituzionale del Comune di Valfornace dedicata al turismo. Per le informazioni che riguardano l'Ente, vai alla home
Questo sito è realizzato da TASK secondo i principali canoni dell'accessibilità | Privacy | Note legali